Scegli, compara e risparmia!

I Migliori Hard Disk Esterni del 2021


  • Panoramica
  • Migliori Prezzi
  • Punteggi
  • Specifiche
  • Tipologia
  • Dimensioni
  • Peso
  • Capacità
  • Velocità di trasferimento massima
  • Interfaccia
  • Alimentazione
  • File system
  • Contenuto confezione
  • Pro
  • Contro
  • Amazon
  • Recensione

Ecco le due migliori scelte in assoluto

L'80% dei visitatori approfitta di queste occasioni

Guida al Miglior Hard Disk Esterno

Utilizzare degli hard disk esterni affidabili è indubbiamente uno dei modi migliori per gestire e archiviare in maniera facile e veloce i propri file digitali.

Fotografie, film e serie tv, documenti, copie di backup: al giorno d’oggi ognuno di noi produce una quantità di dati davvero considerevole e lo spazio di cui si necessita è sempre maggiore; molto spesso, infatti, i device elettronici che utilizziamo giornalmente, come smartphone, tablet e notebook, non sono abbastanza capienti per ospitare tutti i nostri file.

Nonostante la diffusione di tecnologie in Cloud, sono ancora in molti a preferire un dispositivo di archiviazione fisico: acquistando uno dei migliori hard disk esterni ci assicuriamo un prodotto pratico, maneggevole e incredibilmente facile da usare. Agli occhi di una persona poco esperta, gli hard disk esterni sembrano indubbiamente molto simili tra loro; in realtà tra un modello e l’altro possono esserci molte differenze, anche sostanziali.

I fattori da valutare sono diversi e l’offerta di dispositivi delle varie marche è davvero sconfinata. Per questa ragione è importante essere consapevoli di alcuni criteri fondamentali, utili per orientarsi tra i tanti prodotti attualmente in vendita, in modo tale da scegliere l’hard disk esterno più adatto alle proprie esigenze personali.

1. Tipologia

fotografia di hard disk vs ssd

A differenza di quello che si potrebbe credere limitandosi a un’osservazione superficiale, la tecnologia che sta alla base degli hard disk esterni non è sempre la stessa. Al contrario, i vari modelli attualmente in vendita possono differenziarsi in due principali macro categorie: gli HDD e gli SSD. Si tratta di due tipologie di hard disk esterno molto differenti tra loro per quanto concerne il meccanismo di funzionamento, le prestazioni e il prezzo; vediamone le caratteristiche principali.

– HDD (hard-disk drive)

Si tratta indubbiamente dell’unità di memoria esterna più diffusa, scelta da molte persone per il suo costo decisamente più contenuto rispetto agli SSD; parliamo, infatti, di un prodotto caratterizzato da un ottimo rapporto qualità/prezzo. È una scelta praticamente obbligata per chi necessiti di una capacità di archiviazione elevata ma non disponga di un budget particolarmente alto; il prezzo degli SSD, infatti, aumenta in maniera esponenziale con l’aumentare dello spazio offerto, mentre è possibile acquistare HDD molto capienti (dalle dimensioni superiori ai 2 TB) senza spendere cifre esorbitanti. Ma come funziona un HDD? All’interno di questa tipologia di hard disk esterno è presente un disco metallico magnetizzato, che comincia a girare nel momento in cui il dispositivo viene attivato; mentre questo è in movimento delle testine (una per ogni faccia) leggono i file scritti sul disco. Il tipico rumore che si sente quando viene acceso un pc è da attribuire proprio all’hard disk: la maggior parte dei laptop e dei computer fissi, infatti, monta un HDD, ovviamente interno.

– SSD (solid-state drive)

A voler essere precisi con i termini, sono solo gli HDD ad essere propriamente degli “hard disk”, come possiamo evincere facilmente anche dal nome. Tuttavia, trattandosi di dispositivi di archiviazione apparentemente indistinguibili e che svolgono la stessa funzione, per semplicità e convenzione anche gli SSD sono comunemente denominati “hard disk”. Parliamo di dispositivi significativamente più performanti, consigliati in caso di utilizzo intensivo e professionale, come anche a chi necessiti di un dispositivo molto veloce nella lettura e nel trasferimento dei file, molto stabile mentre lavora. La tecnologia utilizzata nella progettazione e nell’assemblaggio dell’hardware di un SSD garantisce una maggiore resistenza agli urti, dal momento che la struttura interna è di gran lunga più semplice ed essenziale, più simile ad una chiavetta USB che ad un hard-disk drive e non montando un vero e proprio disco magnetico, può essere caratterizzato da dimensioni decisamente più contenute. Si tratta di dispositivi tecnologicamente più avanzati ma, come abbiamo già accennato, caratterizzati da un costo superiore.

È possibile trovare hard disk esterni affidabili e di qualità scegliendo tra modelli di entrambe le tipologie: l’importante è valutare con attenzione e consapevolezza le proprie esigenze prima di procedere con l’acquisto.

Il Migliore
Aggiungi a Confronta
Vedi altri dettagli +
119,92
Vedi prodotto
da:Amazon.it
L'ultimo aggiornamento di prezzo è stato: 24/07/2021 04:25
Praticità d’uso
10
Maneggevolezza
10
Qualità dei materiali
10
Velocità di trasferimento
9
Tagli disponibili
8.5
Caratteristiche aggiuntive
10
PRO:
  • Molto compatto e leggero, può entrare in una tasca
  • Può essere utilizzato anche con smartphone e tablet
  • Tecnologia Samsung V-Nand
  • Interfaccia 3.1 di seconda generazione
  • È possibile attivare un sistema di sicurezza con password per proteggere i file
  • Scossa resistente alle cadute, fino a 2 metri
  • Cavi USB-A e USB-C inclusi
  • 4 colori disponibili
CONTRO:
  • Potrebbe non essere compatibile con sistemi operativi datati
  • Non economico

2. Dimensioni e design

Per quel che riguarda l’aspetto esteriore, gli hard disk esterni delle principali marche tendono ad assomigliarsi molto tra loro, presentando una forma molto essenziale e regolare: si tratta, in linea di massima, di semplici scatolette rettangolari non dotate pulsanti o elementi aggiuntivi, per lo meno nel caso dei modelli basic che non offrono funzioni particolari.

Quello che può variare sono sicuramente i materiali usati per la fabbricazione; come nel caso di qualunque altro dispositivo elettronico, è importante scegliere solo prodotti assemblati a partire da materiali di alta qualità e resistenti all’usura. Per fabbricare il case esterno di un hard disk di solito viene utilizzata della plastica molto resistente oppure dell’alluminio, soprattutto nel caso dei modelli di fascia elevata.

Alcuni degli hard disk esterni migliori sono progettati per resistere in maniera ottimale alle cadute accidentali e ai movimenti bruschi, dal momento che sono rinforzati agli angoli o lungo tutta la superficie esterna, di solito con degli elementi in gomma.

Anche considerando le misure, gli hard disk esterni sono molto simili tra loro: non ci sarà bisogno, quindi, di scegliere tra un numero troppo ampio di opzioni. I formati standard sono fondamentalmente solo due: ci sono gli hard disk esterni da 2,5’’ e quelli da 3,5’’. Queste misure, in realtà, si riferiscono al diametro del disco rigido interno montato dagli HDD e non alle dimensioni del case esterno, che possono variare entro un range di qualche centimetro. Naturalmente va da sé che una scocca che deve contenere un disco da 3,5’’ sarà significativamente più grande rispetto a una che ne deve accogliere uno da 2,5’’. Ma quale tipologia di hard disk esterno preferire? Vediamo più nel dettaglio le caratteristiche delle due diverse versioni.

– Hard disk esterno da 2,5’’

Gli hard disk esterni da 2,5’’ sono indubbiamente la tipologia più diffusa: si tratta di dispositivi pratici e maneggevoli, caratterizzati da dimensioni molto ridotte (circa 10-12 cm per il lato maggiore, 7-8 cm per il lato minore, per uno spessore di un paio di cm) ed un peso piuttosto contenuto, anche se variabile a seconda del modello considerato.

L’acquisto di questa tipologia di hard disk esterno è sicuramente consigliabile per chi necessiti di portarlo sempre con sé, in una borsa oppure in uno zaino business porta pc. Si tratta, nella maggior parte dei casi, di dispositivi autoalimentati, che quindi non necessitano di una presa di corrente. Per iniziare ad utilizzarli sarà sufficiente collegarli alla presa USB del computer.

– Hard disk esterno da 3,5’’

Per quanto riguarda gli hard disk esterni da 3,5’’, parliamo di prodotti decisamente più ingombranti e pesanti, non particolarmente adatti per essere trasportati continuamente da un posto all’altro. Alcuni modelli da 3,5’’ necessitano di essere alimentati da una fonte di energia: per utilizzarli, quindi, sarà necessario disporre di una presa di corrente nelle immediate vicinanze. D’altro canto si tratta di dispositivi caratterizzati, in genere, da un ottimo rapporto tra capienza e prezzo: acquistando un hard disk esterno da 3,5’’, quindi, è possibile garantirsi moltissimi Gigabyte con una spesa contenuta; inoltre sono dispositivi che garantiscono prestazioni migliori ed una velocità maggiore, dal momento che i giri al minuto (RPM) sono significativamente più alti rispetto ad un hard disk da 2,5”. Potrebbe essere un’opzione da prendere in considerazione per chi utilizzi il dispositivo solo in ufficio.

Qualità-prezzo
Aggiungi a Confronta
Vedi altri dettagli +
43,98
Vedi prodotto
da:Amazon.it
L'ultimo aggiornamento di prezzo è stato: 24/07/2021 12:25
Praticità d’uso
9
Maneggevolezza
8.5
Qualità dei materiali
7.5
Velocità di trasferimento
8
Tagli disponibili
9
Caratteristiche aggiuntive
8
PRO:
  • Modello leggero e caratterizzato da dimensioni molto contenute
  • Velocità di trasferimento notevole, grazie all’interfaccia USB 3.0
  • Molti tagli disponibili, arrivano a capacità molto elevate
  • Retrocompatibile con l’interfaccia USB 2.0
  • Software di backup in prova gratuita con l’acquisto di un hard disk WD
  • Case esterno robusto e resistente agli urti
  • Autoalimentato e facile da usare, grazie alla connettività plug-and-play
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
CONTRO:
  • La formattazione NTFS è compatibile solo con i dispositivi Windows
  • I modelli da 3, 4 e 5TB sono leggermente più spessi

3. Capacità

Con il passare degli anni e con l’avanzare della tecnologia, la capacità massima degli hard disk esterni è andata via via aumentando: al giorno d’oggi è possibile acquistare dispositivi caratterizzati da una capienza molto elevata senza spendere cifre esorbitanti e senza rinunciare alla portabilità ed alla maneggevolezza. La capacità è indubbiamente uno dei fattori più importanti da valutare prima di procedere con l’acquisto di un hard disk esterno per essere certi di assicurarsi un prodotto adatto alle proprie necessità; per di più si tratta dell’elemento che più va a incidere sul prezzo finale del prodotto. Ma qual è l’hard disk migliore per le proprie esigenze? Quale taglio scegliere?

Innanzitutto bisogna chiedersi quale sia la tipologia di file andremo ad archiviare sul nostro dispositivo in prevalenza. Se la nostra unica necessità è quella di conservare fotografie, documenti di testo o presentazioni in PowerPoint, potremo accontentarci di tagli abbastanza contenuti, optando per hard disk esterni da 250 GB o 500 GB; parliamo, infatti, di file molto leggeri che al massimo possono occupare qualche Megabyte. Anche con un dispositivo caratterizzato da una capienza non particolarmente elevala avremo la possibilità di caricare moltissimi file, addirittura migliaia e migliaia. Il discorso cambia totalmente se, al contrario, abbiamo bisogno di utilizzare l’hard disk esterno come unità di archiviazione per file molto più pesanti come video (filmati amatoriali, serie tv, film), software (professionali e non) e per tenere al sicuro le copie backup di tutti i nostri device elettronici. In questo caso sarebbe opportuno rivolgersi a dispositivi molto più capienti: gli hard disk esterni da 1 TB o 2 TB non presentano più, ormai, costi particolarmente proibitivi ed è possibile garantirsi un prodotto di ottima qualità senza affrontare costi eccessivi.

In caso di necessità particolari è possibile, eventualmente, dotarsi di unità di memoria che presentano capacità anche superiori, addirittura 5 TB per i modelli da 2,5”, molto superiori nel caso di quelli da 3,5”. Come abbiamo già accennato, se decidiamo di acquistare un SSD dovremo prepararci a spendere cifre significativamente più alte; prestazioni migliori corrispondono inevitabilmente ad un costo maggiore.

Naturalmente se si ha a disposizione un budget ampio, sarebbe opportuno optare per un hard disk esterno che offra una capienza maggiore rispetto a quella di cui si ha bisogno al momento dell’acquisto: in questo modo, se in futuro le nostre necessità dovessero variare, avremo un prodotto adatto per fronteggiare qualunque situazione. Ad ogni modo oramai sono rari gli hard disk esterni, ed anche interni, caratterizzati da una capienza inferiore ai 250 GB. Se ne può trovare qualche superstite nelle fiere di elettronica o nei negozi di seconda mano!

Alternativa
Aggiungi a Confronta
Vedi altri dettagli +
105,00
Vedi prodotto
da:Amazon.it
L'ultimo aggiornamento di prezzo è stato: 24/07/2021 03:24
Praticità d’uso
9
Maneggevolezza
10
Qualità dei materiali
10
Velocità di trasferimento
10
Tagli disponibili
8.5
Caratteristiche aggiuntive
8.5
PRO:
  • Corpo in alluminio molto resistente all’usura, al calore ed agli urti
  • Compatto ed incredibilmente leggero
  • Involucro protettivo in silicone
  • Interfaccia USB 3.1
  • Dotato di cavo USB di tipo e di tipo C
  • La tecnologia NVMe garantisce velocità di trasferimento elevata
  • Compatibile con tutti i sistemi operativi
  • Crittografia hardware consente di proteggere i propri file
  • Possibilità di scegliere tra diverse versioni del prodotto, caratterizzate da capienza e performance differenti
CONTRO:
  • Non particolarmente economico
  • Molto consigliato l'acquisto di una custodia

4. Prestazioni

fotografia di un gruppo di generici hard disk esterni

A seconda della fascia di prezzo, della marca e del modello, ci sono alcune caratteristiche che possono variare da dispositivo a dispositivo di cui dobbiamo essere consapevoli prima di scegliere un hard disk esterno. Vediamo insieme quali sono i parametri da valutare con maggiore attenzione per assicurarsi un prodotto dalle performance ottimali.

– interfaccia USB

Quando si scorrono le caratteristiche tecniche di un hard disk esterno, qualunque sia la marca o la tipologia, capita di imbattersi nella voce “interfaccia”. Ma di cosa di tratta? Questo parametro indica la tipologia di attacco USB di cui è dotato l’hard disk esterno.

L’interfaccia più diffusa è indubbiamente la USB 3.0, di cui dispongono ormai anche i dispositivi di fascia economica. Garantiscono una buona velocità, ma danno il massimo solo quando vengono collegati ad un device che monta un’altra presa 3.0. Gli hard disk più recenti, e più costosi, possono essere anche dotati anche di prese USB 3.1, che garantiscono prestazioni addirittura superiori. E nel caso di un computer datato? Nessun problema, in linea di massima tutte le prese sono sempre retro-compatibili.

– velocità di scrittura e di lettura

Si tratta di un parametro strettamente connesso con l’interfaccia: gli hard disk esterni dotati di USB 3.0 garantiscono una velocità (teorica) di 5 Gbps; è difficile che i byte viaggino davvero ad una velocità simile, che nella realtà si attesta intorno ai 625 MB al secondo; nel caso di USB 3.1, invece,  la velocità di trasferimento reale può arrivare fino ai 1250 MB.

Un altro parametro per valutare la velocità e le prestazioni di un hard disk esterno sono i rpm (revolutions per minute); come abbiamo già accennato, nei dispositivi da 3,5” la velocità di rotazione è più elevata, arrivando fino ai 7200 rpm, contro i 5400 rpm (massimi) di un hard disk esterno da 2,5”.

– alimentazione

Gli hard disk esterni da 2,5”, quelli attualmente più diffusi sul mercato, non pongono nessun tipo di problema per quanto riguarda l’alimentazione: è sufficiente collegarli al proprio pc, alla propria console o alla propria Smart TV ed attendere che il dispositivo venga riconosciuto. Situazione diversa per gli hard disk esterni da 3,5”, che nella maggior parte dei casi necessitano di una presa di corrente.

5. Formattazione

generico hard disk autoalimentato

Come mai il mio hard disk non viene rilevato? Come mai è riconosciuto, si accende, ma non risulta come periferica visibile? Perché l’hard disk esterno viene riconosciuto da Windows ma non da MacOS?

Sono domande che vengono poste a Google continuamente da persone preoccupate dal fatto che il proprio hard disk esterno nuovo di zecca sembri non funzionare sui vari device. In linea di massima il problema, salvo guasti o malfunzionamenti, è da attribuire sempre alla stessa causa: alla formattazione del dispositivo. Accertarsi di quale sia il file system dell’hard disk è molto importante, tanto più che al giorno d’oggi le unità di memoria esterne vengono utilizzate non solo sui pc e sui Mac, ma anche su console (come Play Station ed Xbox) e smart Tv. È fondamentale quindi accertarsi che vi sia compatibilità tra i dispositivi. Ma quali sono i file stystem più diffusi? Scopriamolo.

FAT32: si tratta di un file system che garantisce un’ottima compatibilità con dispositivi e sistemi operatici diversi, anche console e smart Tv. Parliamo di una tipologia di formattazione piuttosto vecchia, che presenta quindi alcuni limiti, come ad esempio l’impossibilità di salvare file più pesanti di 4 GB o di creare partizioni superiori agli 8 GB.

– NTFS: è forse il file system più comune; è una formattazione che consente di lavorare tranquillamente con tutti i dispositivi Windows e che non impone limiti di peso, ma non permette il trasferimento di file sui device che utilizzano MacOS come sistema operativo e sulle Play Station. È supportato, invece dalla Xbox. 

exFAT: si tratta di una versione più “aggiornata” del FAT32, che non presenta le limitazioni relative al peso dei file o alle partizioni. Tuttavia potrebbe dar vita a problemi di compatibilità sia con il sistema operativo Linux che sulle console da gioco.

Ad ogni modo, qualunque sia la formattazione che caratterizza l’hard disk esterno di propria scelta al momento dell’acquisto, sarà sempre possibile riformattare il dispositivo in base alle proprie necessità: si tratta di un’operazione molto semplice.

Miglior prezzo
Aggiungi a Confronta
Vedi altri dettagli +
32,99
Vedi prodotto
da:Amazon.it
L'ultimo aggiornamento di prezzo è stato: 24/07/2021 10:25
Praticità d’uso
9.5
Maneggevolezza
9
Qualità dei materiali
9
Velocità di trasferimento
8
Tagli disponibili
8
Caratteristiche aggiuntive
7.5
PRO:
  • Case esterno resistente in alluminio anti-graffio
  • Design ultra-compatto
  • Interfaccia USB 3.0
  • Facile ed intuitivo da utilizzare, connettività plug-and-play
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Compatibile con tutti i sistemi operativi, senza bisogno di riformattare
  • Scocca waterproof
CONTRO:
  • Non spicca per dimensioni particolarmente contenute

6. Caratteristiche extra

La maggior parte degli hard disk esterni venduti dalle principali marche sono dispositivi incredibilmente semplici ed intuitivi da utilizzare, non diversamente da una comune chiavetta USB. Tuttavia ci sono alcuni modelli tecnologicamente più avanzati che possono offrire alcune funzionalità aggiuntive oltre alla semplice archiviazione di file.

Stanno prendendo piede, ad esempio, gli hard disk esterni wireless: si tratta di dispositivi che possono che possono essere collegati ai vari dispositivi elettronici utilizzando la tecnologia bluetooth oppure quella wi-fi. Può essere una funzione di grande utilità per chi abbia necessità di utilizzare il proprio hard disk con uno smartphone oppure un tablet, per chi voglia collegare contemporaneamente più dispositivi ad uno stesso hard disk o per chi semplicemente desideri avere la comodità di non dover utilizzare sempre il cavo USB.

Un’altra funzione interessante che offrono i migliori hard disk esterni è la presenza di software per il backup automatico dei dispositivi: alcune delle migliori marche mettono a disposizione l’installazione gratuita (solitamente una versione di prova) di programmi che consentono di effettuare le operazioni di backup in maniera semplice e veloce.

Quali sono I Migliori Hard Disk Esterni del 2021?

La tabella dei Migliori Hard Disk Esterni selezionati da Tuttomigliore.it

Aiutaci a migliorare, cosa ne pensi?

Lascia un commento

Tuttomigliore
Logo
Enable registration in settings - general
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0