Scegli, compara e risparmia!

Le Migliori Piastre per Capelli Professionali del 2021


  • Panoramica
  • Migliori Prezzi
  • Punteggi
  • Specifiche
  • Peso
  • Materiale lamelle
  • Larghezza lamelle
  • Range temperatura
  • Lunghezza cavo
  • Funzionalità aggiuntive
  • Accessori extra
  • Spegnimento automatico
  • Temperature selezionabili
  • Pro
  • Contro
  • Amazon
  • Recensione

Ecco le due migliori scelte in assoluto

L'80% dei visitatori approfitta di queste occasioni

Guida alla Migliore Piastra per Capelli Professionale

giovane ragazza mentre usa una piastra per capelli professionale

Le piastre per capelli professionali permettono di gestire la propria acconciatura in maniera semplice e veloce, garantendo dei risultati eccellenti a casa come in viaggio; si tratta di un dispositivo che non può certamente mancare tra gli accessori per lo styling dei capelli.

Nel corso degli anni, grazie all’avanzamento della tecnologia, le piastre per capelli sono cambiate e si sono evolute, dotandosi di caratteristiche e accessori all’avanguardia. Le migliori piastre professionali non sono più riservate ai soli hair stylist: al contrario, chiunque può acquistare un dispositivo top di gamma, che garantisca risultati ottimali, come dal parrucchiere. 

Si tratta, in genere, di prodotti caratterizzati da un prezzo leggermente superiore rispetto alla media, ma che garantiscono prestazioni e funzioni di alto livello; insomma, parliamo di una tipologia di piastra per la quale vale la pena spendere qualcosa in più. Districarsi tra i tantissimi modelli attualmente disponibili in commercio può apparire come un’impresa davvero ardua, per via delle tante caratteristiche e funzionalità diverse offerte.

giovane ragazza mentre usa una piastra per capelli professionale

Le piastre per capelli professionali permettono di gestire la propria acconciatura in maniera semplice e veloce, garantendo dei risultati eccellenti a casa come in viaggio; si tratta di un dispositivo che non può certamente mancare tra gli accessori per lo styling dei capelli.

Nel corso degli anni, grazie all’avanzamento della tecnologia, le piastre per capelli sono cambiate e si sono evolute, dotandosi di caratteristiche e accessori all’avanguardia. Le migliori piastre professionali non sono più riservate ai soli hair stylist: al contrario, chiunque può acquistare un dispositivo top di gamma, che garantisca risultati ottimali, come dal parrucchiere. 

Si tratta, in genere, di prodotti caratterizzati da un prezzo leggermente superiore rispetto alla media, ma che garantiscono prestazioni e funzioni di alto livello; insomma, parliamo di una tipologia di piastra per la quale vale la pena spendere qualcosa in più. Districarsi tra i tantissimi modelli attualmente disponibili in commercio può apparire come un’impresa davvero ardua, per via delle tante caratteristiche e funzionalità diverse offerte.

Alternativa
Aggiungi a Confronta
Vedi altri dettagli +
129,99
Vedi prodotto
da:Amazon.it
L'ultimo aggiornamento di prezzo è stato: 23/10/2021 08:21
Maneggevolezza
9.5
Qualità dei materiali
9
Funzionalità
8.5
Protezione del capello
9
Accessori extra
7.5
PRO:
  • Adatta sia per la piega liscia che per quella mossa
  • Tecnologia ionica ad infrarossi
  • Range di temperatura molto ampio
  • Possibilità di scegliere tra la versione da 42 o da 25 mm di larghezza
  • Adatta per un utilizzo quotidiano
  • Preserva l’umidità interna al capello
  • Spegnimento automatico
  • Lamelle in ceramica e tormalina
  • Riscaldamento ultrarapido
CONTRO:
  • Non monta lamelle basculanti
  • Non è tra le piastre più economiche
  • Non presenta accessori extra

1. Design e praticità d’uso

Per utilizzare nel migliore dei modi una piastra per capelli professionale non occorrono capacità particolari: sarà sufficiente prendere la mano facendo un po’ di pratica e in men che non si dica sarà possibile assicurarsi risultati davvero eccezionali, come quelli che solo un salone di bellezza può garantire.

Ad ogni modo, per facilitare ancora di più le operazioni di messa in piega, è fondamentale optare solo per le piastre per capelli più maneggevoli ed ergonomiche, che siano pensate per garantire un utilizzo quanto più facile e intuitivo. In particolare, è consigliabile valutare con attenzione il design dell’impugnatura, assicurandosi che permetta una presa salda e movimenti sempre confortevoli.

Prima di procedere con l’acquisto è importante considerare con attenzione le dimensioni dell’oggetto al quale siamo interessati; è opportuno, infatti, scegliere la piastra professionale più adatta alla lunghezza e alla tipologia dei propri capelli, come anche alle proprie preferenze di styling.

In linea di massima, la larghezza delle lamelle di una piastra per capelli media si aggira sui 3 cm, per una lunghezza di circa 10 cm, ma in ogni caso le misure delle lamelle montate dai vari modelli possono differire anche notevolmente.

Al giorno d’oggi, ad esempio, sono molto diffuse le piastre da viaggio piccole, lunghe complessivamente circa 30 cm e larghe appena un paio di cm; utili per rifinire l’acconciatura e per chi non abbia capelli molto lunghi, si tratta di modelli adatti a chi abbia necessità di portare la propria piastra sempre con sé, dal momento che sono caratterizzati da un ingombro e un peso davvero minimi, comode da trasportare nel trolley per bagaglio a mano. Nonostante le dimensioni contenute, le migliori piastre professionali piccole assicurano ottime prestazioni, un’incredibile maneggevolezza e tutte le funzioni più innovative.

In alternativa è possibile acquistare anche piastre professionali larghe, caratterizzate da dimensioni maggiori e dotate di lamelle da oltre 3,5 cm; è un prodotto indicato per chi abbia dei capelli molto lunghi o difficili da gestire e per chi sia solito preferire una piega liscia ad un’acconciatura mossa oppure riccia. Si tratta ovviamente di dispositivi leggermente più grandi e pesanti rispetto alla media, ma che garantiscono comunque un utilizzo pratico.

Moltissime delle piastre professionali attualmente in vendita sono dotate di lamelle basculanti che si adattano in maniera ottimale al tipo di capello e ai movimenti: durante lo scorrimento, infatti, si muovono in modo tale da agevolare la messa in piega. Si tratta di una caratteristica di cui sono dotate quasi tutte le migliori piastre professionali, sicuramente una delle più importanti da ricercare in un modello di ultima generazione.

Per quanto concerne la praticità d’uso, è importante valutare con attenzione anche la lunghezza del cavo d’alimentazione: un filo troppo corto potrebbe renderne complicato l’utilizzo della nostra piastra per capelli; sarebbe consigliabile optare per cavi lunghi almeno 2,5 metri, meglio se dotati di un attacco roteante a 360°. In questo modo riusciremo a garantirci il massimo della libertà di movimento, in tutte le situazioni. 

2. Temperatura

Non è un segreto: il calore, inevitabilmente, rovina i capelli. Quello che i dispositivi più all’avanguardia ci consentono di fare è limitare i danni; scegliendo una piastra professionale innovativa e moderna ci assicuriamo un prodotto che danneggi il meno possibile la nostra chioma, preservando nel tempo la sua lucentezza e la sua salute; è sempre consigliato, inoltre, in caso di lavaggi frequenti utilizzare uno shampoo anticaduta.

In linea di massima il range di temperatura va dai 120 °C per arrivare ad un massimo di circa 250 °C nei modelli più potenti; le piastre per capelli professionali permettono di scegliere tra un certo numero di livelli di calore: solitamente è selezionabile una temperatura bassa (120-140 °C), una media (170-190 °C) e una più alta (240-250 °C), ma alcuni modelli dispongono di un numero maggiore di impostazioni; si tratta indubbiamente di una caratteristica molto utile, che permette di personalizzare la modalità di utilizzo scegliendo quella più adatta alle proprie esigenze.

La maggior parte dei modelli, quindi, ci permette di impostare temperature differenti entro una certa forbice. Ma qual è quella ideale? Non c’è una risposta valida in assoluto: tutto dipende dal tipo di capello (spesso o fine, naturale o trattato) e dal risultato che vogliamo raggiungere.

Una best practice è quella di testare le varie impostazioni di temperatura partendo da quella più bassa, andando poi a valutare i risultati ottenuti. In questa maniera potremo evitare di esporre la nostra chioma ad un calore eccessivo e inutile; si tratta di una accortezza importante, soprattutto nel caso di capelli fini, sfibrati oppure tinti. 

Le piastre professionali di ultima generazione sono in grado di raggiungere la temperatura desiderata davvero in pochissimo tempo: non parliamo di minuti, ma addirittura di una manciata di secondi; una vera comodità per le ritardatarie!

Il Migliore
Aggiungi a Confronta
Vedi altri dettagli +
229,00
Vedi prodotto
da:Amazon.it
L'ultimo aggiornamento di prezzo è stato: 23/10/2021 04:22
Maneggevolezza
9
Qualità dei materiali
9
Funzionalità
9.5
Protezione del capello
9.5
Accessori extra
9
PRO:
  • La tecnologia Steam riduce i danni al capello fino al 78%
  • Sensore termico intelligente, controlla la temperatura ogni 2 secondi
  • Linea di prodotti per lo styling SteamPod
  • Cavo roteante a 360°
  • Pettine districante integrato
  • Indicata per i capelli ricci e crespi
  • Funzione steam semplice da gestire
  • 2 colori disponibili
CONTRO:
  • Temperatura massima non molto elevata
  • Non spicca per la sua maneggevolezza
  • Prezzo piuttosto elevato

3. Funzionalità

donna mentre esegue una acconciatura con piastra per capelli professioanle

Nonostante si tratti di piastre per capelli di tipo professionale, parliamo di prodotti facili da usare e molto versatili, pensati per gestire la propria pettinatura in ogni occasione e senza sforzo. Le funzioni offerte delle piastre professionali più all’avanguardia sono davvero moltissime; sono in tanti, infatti, ad essere disorientati di fronte alle tantissime funzionalità che possono offrire i modelli migliori. Andiamo allora ad analizzarle più nello specifico.

– Riscaldamento a raggi ad infrarossi

Le piastre per capelli professionali ad infrarossi sono sicuramente l’ultimo ritrovato in fatto di tecnologia e stuzzicano l’interesse di moltissime persone. Di cosa si tratta? Parliamo di dispositivi dotati di una speciale componente che emette raggi ad infrarossi: questi riscaldano il fusto del capello dall’interno verso l’esterno senza danneggiarlo eccessivamente e mantenendo la sua umidità interna. Molti studi confermano che questa modalità di riscaldamento limita i danni considerevolmente, permettendo un utilizzo frequente del prodotto. La modalità di utilizzo è la stessa di una piastra qualsiasi!

– Tecnologia “steam”

Una delle ultime novità che ha interessato le piastre per capelli è la tecnologia “steam”. Le piastre professionali a vapore stanno ormai spopolando sulle riviste e sui siti specializzati: parliamo di modelli apparentemente indistinguibili da quelli normali, ma che sono dotati di una piccola caldaia integrata utilizzata per produrre del vapore. Secondo diversi studi l’utilizzo del vapore è in grado di ridurre in maniera significativa i danni sul capello durante la messa in piega. Si tratta piastre professionali adatte ad ogni tipo di capello e che permettono un uso incredibilmente versatile e pratico. Ogni modello è caratterizzato da un meccanismo di funzionamento diverso: in alcune piastre l’emissione di vapore è sempre attivo, mentre su altre può essere disattivato a piacimento. I prezzi di questa tipologia di piastra sono in genere, e per forza di cose, leggermente più alti rispetto alla media e non tutte le marche commercializzano piastre a vapore.

– Funzione ionizzante

Si tratta di una funzionalità già diffusa da qualche anno, non solo sulle piastre per capelli ma anche sui phon professionali per velocizzare l’asciugatura. L’emissione di ioni negativi da parte di uno ionizzatore montato sul dispositivo aiuta a contrastare l’effetto crespo e ad eliminare la fastidiosa elettricità statica, rendendo la chioma incredibilmente lucida e disciplinata, per un finish sempre brillante. Le piastre professionali ioniche sono ormai abbastanza diffuse, non è difficile trovarle a prezzi convenienti.

– Sensori termici

Alcune piastre professionali per capelli sono dotate di sensori intelligenti che aiutano a gestire e controllare nel migliore dei modi il calore emanato dalle lamelle riscaldanti. Si tratta indubbiamente di una funzione avanzata, che caratterizza solo le piastre delle migliori marche e di fascia elevata, come ad esempio le piastre Ghd. Questi sensori controllano continuamente la temperatura, addirittura fino a due volte al secondo: in questo modo si eviterà che il calore possa distribuirsi in maniera disomogenea o che si possa verificare un surriscaldamento eccessivo. Il massimo della protezione per i propri capelli!

Miglior prezzo
Aggiungi a Confronta
Vedi altri dettagli +
32,69
Vedi prodotto
da:Amazon.it
L'ultimo aggiornamento di prezzo è stato: 23/10/2021 03:22
Maneggevolezza
8.5
Qualità dei materiali
8.5
Funzionalità
8
Protezione del capello
8
Accessori extra
7.5
PRO:
  • Si riscalda in soli 30 secondi
  • Lamelle in titanio
  • Range di temperatura molto ampio
  • Riscaldatore PTC
  • Lamelle basculanti rendono i movimenti più semplici
  • Blocco di sicurezza
  • Cavo da 2,5 metri
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Spegnimento automatico
CONTRO:
  • Solo 3 temperature preimpostate
  • Non è dotata di particolari funzioni aggiuntive
  • Le lamelle larghe 45 mm sono poco adatte per i boccoli

4. Materiali

Optare per una piastra per capelli fabbricata a partire da materiali di buona qualità vuol dire garantirsi un oggetto duraturo e, soprattutto, una distribuzione ottimale e uniforme del calore sui propri capelli, aspetto fondamentale per proteggere la propria chioma dalle alte temperature. Dei buoni materiali, inoltre, sono una condizione imprescindibile per evitare che i capelli si elettrizzino, compromettendo la buona riuscita della messa in piega.

Se le prime piastre messe in commercio erano in genere dotate di semplici lamelle fabbricate in metallo, oggi è possibile scegliere tra materiali differenti, che garantiscono risultati ottimali uniti a un’elevata protezione della struttura del capello. Vediamo quelli più diffusi.

– Ceramica: si tratta di uno dei materiali più utilizzati dalle piastre di fascia alta, apprezzato da moltissimi consumatori; si tratta di un ottimo conduttore di calore e rende lo scorrimento facile, evitando attriti che potrebbero strappare o annodare i capelli. È sicuramente uno dei materiali più utilizzati per le piastre professionali, ideale per capelli danneggiati, deboli e sfibrati.

– Ceramica e tormalina: alcune delle migliori piastre professionali, di solito le più costose, sono dotate di lamelle fabbricate in ceramica e arricchite con piccole particelle di tormalina. L’utilizzo di questo speciale materiale aiuta a ridurre significativamente l’effetto crespo e l’elettricità statica, per dei capelli sempre disciplinati e brillanti. Queste particolari piastre sono da preferire da chi abbia capelli delicati, dal momento che garantiscono una protezione ottimale anche in caso di utilizzo frequente.

Alluminio: è il materiale più utilizzato dalle piastre economiche; grazie alla sua elevata conducibilità e alla sua resistenza garantisce ottime performance, ma non assicura una protezione ottimale del capello. 

– Titanio: parliamo di un metallo molto leggero a resistente all’usura, un ottimo conduttore di calore. Le piastre per capelli in titanio sono quelle che raggiungono la temperatura impostata più rapidamente; sono piastre ottime per le chiome più difficili da gestire e da acconciare, l’ideale per dei capelli piuttosto spessi e resistenti.

In linea generale, quindi, una piastra con lamelle al titanio è consigliata per i capelli forti e ostici da sistemare, mentre la ceramica è da preferire nel caso di capelli molto fini, delicati oppure tinti.

È possibile anche acquistare anche dei modelli che presentano lamelle fabbricate sia in ceramica che in titanio, in combinazione tra loro.

5. Accessori extra

generica piastra per capelli professionale con lamelle in ceramica

Come abbiamo già avuto modo di considerare, al giorno d’oggi è possibile acquistare delle piastre professionali per capelli che permettono di sbizzarrirsi con lo styling, lasciando ampio spazio alla creatività e alla personalizzazione; alcuni modelli di fascia alta sono dotati di utilissimi accessori extra pensati per agevolare il più possibile la realizzazione di diverse pettinature.

Le esigenze possono essere le più diverse: c’è chi cerca il capello liscio “a spaghetto”, chi vuole solo attenuare il fastidioso effetto crespo, chi invece la usa per la creazione di onde morbide: la piastra professionale, per capelli lisci e ricci, è uno strumento in grado di accontentare veramente tutti. Se qualcuno ancora crede che sia un oggetto destinato esclusivamente alla piega liscia, rimarrebbe sicuramente sorpreso dalle tante funzioni che una piastra può garantire.

Tra gli accessori più apprezzati ci sono sicuramente i set di lamelle e testine interscambiabili; alcune piastre multifunzionali, infatti, offrono l’utilissima possibilità di smontare la parte terminale del dispositivo per montare l’accessorio più adatto alle proprie esigenze oppure lamelle di dimensioni diverse.

Tra i più apprezzati ci sono sicuramente i ferri per i boccoli e le onde (che possono presentare misure diverse) e le piastre per fare il frisè. Alcune delle piastre professionali più accessoriate sono dotate anche di spazzole e speciali spirali che agevolano la creazione di onde morbide.

Per rendere più facile e sicura la creazione di onde e boccoli, alcune piastre professionali sono dotate di un comodo guanto termico, che rende possibile una gestione ottimale del dispositivo senza rischiare fastidiose scottature sulle dita.

Su alcuni modelli, inoltre, è presente un pettine integrato, che permette di districare la chioma man mano che la piastra procede sui capelli; si tratta di un accessorio extra adatto sia alla piega liscia che quella mossa, che eventualmente può essere rimosso.

Qualità-prezzo
Aggiungi a Confronta
Vedi altri dettagli +
55,99
Vedi prodotto
da:Amazon.it
L'ultimo aggiornamento di prezzo è stato: 23/10/2021 10:22
Maneggevolezza
7.5
Qualità dei materiali
8.5
Funzionalità
9
Protezione del capello
9
Accessori extra
7
PRO:
  • Tecnologia Steam
  • Attenua l’effetto crespo
  • Piastra versatile, adatta ad ogni tipo di capelli, anche i più fragili
  • Pratica e maneggevole
  • Ampio range di temperatura (170°C-230°C)
  • Possibilità di gestire la funzione vapore
  • Lamelle rivestite in ceramica garantiscono uno scorrimento facile
  • Lamelle basculanti
  • Spegnimento automatico
CONTRO:
  • Cavo non particolarmente lungo
  • Solo 3 livelli di temperatura selezionabili

6. Consigli per l’uso

Utilizzare una buona piastra professionale, scegliendo tra le migliori marche del momento, permette di proteggere i capelli da danni eccessivi: l’ottima qualità dei materiali e le funzionalità aggiuntive di cui abbiamo parlato sono caratteristiche che consentono di utilizzare la piastra per capelli senza troppi problemi, preservando la salute della propria chioma. Ad ogni modo ci sono alcune accortezze da seguire per ridurre ancora di più i danni, in particolare se si hanno capelli molto delicati e fragili.

In primo luogo sarebbe opportuno non utilizzare la nostra piastra più del necessario, anche se di tipo professionale e di qualità: che sia per una messa in piega liscia o mossa, è meglio, se possibile, evitare di farne un uso quotidiano, o comunque troppo frequente.

Salvo diverse indicazioni presenti sul modello acquistato, è consigliabile utilizzare la piastra professionale sui capelli completamente asciutti: è importante quindi assicurarsi che la nostra chioma non sia umida e che non siano rimaste delle aree bagnate. Anche durante i mesi più caldi è opportuno utilizzare un phon professionale per l’asciugatura, per assicurarsi un risultato migliore. 

L’utilizzo di un pettine a denti stretti durante la messa in piega è fondamentale per districare al meglio i capelli ed evita che si creino dei nodi o che il passaggio della piastra possa andare a spezzare o danneggiare eccessivamente il fusto del capello; come abbiamo visto, alcuni dei migliori modelli di piastre per capelli professionali sono dotati di comodi pettini integrati, removibili se lo si preferisce. 

In ultimo, ma non per importanza: l’utilizzo di alcuni prodotti specifici per capelli possono rendere le operazioni ancora più semplici, garantendo risultati ottimali. In commercio è possibile trovare una moltitudine di prodotti pensati per l’uso combinato con la piastra, per capelli lisci e ricci come ad esempio uno shampoo bio. Alcuni sono venduti dagli stessi marchi produttori di piastre e consigliati per l’uso in combinazione con un determinato modello. In alternativa si può optare per la linea di prodotti della marca che si preferisce. Tra i più usati e apprezzati ci sono indubbiamente i termoprotettori (che possono essere oli, spray oppure cere), prodotti che creano uno strato protettivo tra il capello e piastra riscaldata, andando a preservare la salute della chioma durante la messa in piega. Molto diffusi anche i prodotti per lo styling, da usare prima o dopo il passaggio della piastra per capelli: è possibile trovarne di tipologie differenti, per capelli lisci, mossi oppure ricci.

Aiutaci a migliorare, cosa ne pensi?

Lascia un commento

Tuttomigliore
Logo
Enable registration in settings - general
Confronta prodotti
  • Total (0)
Confronta
0